Detrazioni potenziate per interventi di riqualificazione energetica.

Con l’entrata in vigore del Decreto Legge n. 34/2020 "Decreto Rilancio" il Legislatore ha introdotto un Superbonus del 110% indirizzato al sostegno di alcuni interventi specifici di riqualificazione energetica degli edifici.

Ne sono un esempio la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con impianti centralizzati a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A.

Il bonus permette di effettuare interventi per aumentare l’efficienza energetica delle nostre abitazioni, beneficiando di una detrazione fiscale del 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021. (fino al 30 giugno 2022 per interventi eseguiti da Istituti Autonomi Case Popolari).

La detrazione spetta per un importo di spese non superiore ad 30.000 euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio. Sono comprese anche le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dell’impianto sostituito.

Superbonus 110. Chi può usufruirne?

  • i condomini;
  • le persone fisiche al di fuori dell'esercizio di impresa e relativamente ad interventi su singole unità immobiliari (non più di due);
  • gli Istituti autonomi case popolari (IACP) (anche per le spese dal 1.1.2022 al 30.6.22 in caso di Ecobonus);
  • le cooperative di abitazione a proprietà indivisa;
  • il terzo settore (come le organizzazioni non a scopo di lucro, di volontariato, le associazioni di promozione sociale)
  • le Associazioni e società sportive dilettantistiche limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi.

Inoltre, è possibile trasformare l’importo corrispondente alla detrazione in sconto diretto in fattura, anticipato dal fornitore, oppure utilizzare il meccanismo della cessione del credito d’imposta, con possibilità di cessione a terzi. Così facendo, è possibile sostenere l’intervento praticamente a costo zero, perché non si dovranno anticipare le spese.

Per usufruire del Superbonus è necessario che gli interventi assicurino il miglioramento dell’efficienza energetica di almeno 2 classi energetiche o la massima classe raggiungibile dall’edificio. Per dimostrarlo sarà obbligatorio presentare copia dell’A.P.E (Attestato di Prestazione Energetica) ante e post intervento, rilasciati da un tecnico abilitato.

Il Superbonus premia le caldaie a condensazione con sistemi di regolazione evoluti, come le caldaie Rinnai con cronotermostato Wi-Fi perché sono prodotti di alta qualità e massima affidabilità, dotati di sistemi di termoregolazione superiori alla classe V, in Classe 6 (la migliore classe di merito) per il basso impatto ambientale.

Anche per chi sta valutando di vendere la propria abitazione, o ristrutturarla migliorandone la prestazione energetica può rivelarsi un vantaggio da tenere in considerazione.

il sito dell'Agenzia delle Entrate è il riferimento per i vari approfondimenti normativi. Il nostro ufficio [email protected] offre consulenza gratuita, per impianti con prodotti Rinnai che soddisfano i requisiti richiesti per accedere agli incentivi.