RASSEGNA STAMPA

L’impianto per l’acqua calda è su misura

img

Prodotto:
Modus Infinity Essential

img

Tipologia:
sistema per l’installazione multipla a muro di scaldacqua a condensazione Rinnai Infinity

img

Applicazioni:
produzione ACS per impianti di dimensioni medio-piccole

img

Caratteristiche peculiari:
sistema di impianto ideato per semplificare l’installazione ed eliminare il rischio di errore in fase di dimensionamento e messa in opera, grazie a collettori acqua e gas predimensionati


FOCUS
Rinnai propone un sistema ideato per semplificare dimensionamento e posa in opera degli scaldacqua, grazie a collettori acqua e gas predimensionati.

In locali commerciali come palestre, centri sportivi, ristoranti, spa, parrucchieri e in tutte quelle utenze professionali dove la qualità dell’accoglienza dipende anche da una adeguata fornitura di acqua calda, un impianto capace di assicurare continuità di servizio, acqua alla temperatura impostata, consumi contenuti e basse emissioni inquinanti è uno degli aspetti chiave per il successo dell’attività stessa. Dal punto di vista installativo, molte sono le soluzioni percorribili sul mercato, poche sono quelle in grado di soddisfare perfettamente queste necessità.

Impianto ben dimensionato
Gli scaldacqua a condensazione da interno e da esterno Rinnai Infinity possono essere collegati tra loro in sistemi “chiavi in mano” che assicurano un perfetto dimensionamento rispetto alle esigenze dell’impianto. Rispondono a queste caratteristiche i moduli preassemblati della serie Modus Infinity che, semplificando l’installazione, permettono di gestire più produttori ACS come se fossero un unico apparecchio completamente modulante.

Visti da vicino
La sequenza fotografica mostra l’installazione di un Modus Infinity Essential completo di 2 scaldacqua Rinnai Infinity da interno a condensazione modello kb32i, cornice di installazione, collegamenti flessibili, valvole di ritegno e apposito collettore fumi. Modus Infinity Essential è disponibile per 2 o 3 scaldabagni a condensazione, modello km 26 l/min o kbm 32 l/min (rispettivamente da 43 o 53 kW cad.) da interno o da esterno. Le versioni da esterno non necessitano di collettore fumi e possono essere montate in contesti outdoor purché al riparo dall’azione diretta degli agenti atmosferici. I sistemi si completano anche di collegamenti elettronici di cascata e building management system (ove necessari).

Nella fotosequenza
Modus Infinity Essential con 2 scaldacqua da interno kb32i e collettore fumi. Gli scaldacqua a condensazione da 32 l/min (53 kW cad.) presentano bruciatore ceramico a fiamma rovesciata, sono dotati di comando elettronico in plancia per la gestione della temperatura al grado e auto-diagnosi (e ne montano fino a 3 opzionali cadauno), dispongono dell’antigelo di serie fino a -20 °C e del mantello frontale in acciaio smaltato anticorrosione.

ALTRE SOLUZIONI
Completano la gamma Modus Infinity per la produzione di acqua calda sanitaria a condensazione in impianti di dimensioni medie e grandi, le versioni Regular (autoportanti, disposti in linea o back to back) e Superior (soluzione completamente plug&play completa di armadio) che possono essere collegate anche tra loro per soddisfare le più grandi esigenze di ACS, oltre a saper lavorare in perfetta sinergia con altri componenti dell’impianto, come accumuli o sistemi solari. Più in generale, Rinnai ha scelto di mettere la propria esperienza nel sanitario a condensazione a servizio dell’installatore, puntando a sistemi ideati per semplificare le attività di montaggio e di conseguenza salvaguardare il buon funzionamento dell’intero impianto, in un’ottica di efficienza energetica. In un’unica soluzione all inclusive, l’installatore riceve tutti i componenti funzionali alla realizzazione dell’impianto, tutti adeguatamente dimensionati e preimpostati, con la tranquillità che, attenendosi alle istruzioni di montaggio, il sistema sarà in grado di soddisfare il fabbisogno di acqua calda, con una produzione a condensazione che ottimizza i consumi e rispetta l’ambiente.

“Come si installa” GT Giornale del Termoidraulico


  • 1. VERIFICARE il contenuto dell’imballo seguendo la distinta base riportata sul manuale d’uso e installazione: cornice su misura, isolante per circuiti idraulici, sacchetto con raccordi, manuale d’uso e installazione.
  • 2. PER APPENDERE la cornice al muro basta questo tassello. Posizionarla ad un’altezza minima consigliata di 85cm da terra (il centro foro si intende alla metà superiore della cornice).
  • 3. REALIZZARE il foro di invito con il trapano, inserirvi uno dei tasselli in dotazione e appoggiarvi la cornice.
  • 4. CON LA LIVELLA, mettere in squadro la cornice e marcare gli altri 3 fori (2 superiori laterali, uno inferiore centrale).
  • 5a. RIMUOVERE la cornice e praticare i fori.
  • 5b. INSERIRE in ciascuno dei fori i tasselli in dotazione, riposizionare la cornice e verificare con la livella che questa sia in squadro (e dunque che i fori siano stati realizzati correttamente). Quindi assicurare la cornice al muro.
  • 6a. PRENDERE le misure per posizionare gli scaldabagni, seguendo le indicazioni riportate sul manuale.
  • 6b. IL CENTRO della cornice funge da asse di simmetria dell’intero Modus: il foro centrale della staffa di fissaggio di ogni scaldabagno si considera a 26 cm per parte dal centro della cornice (per una distanza totale tra gli interassi dei due scaldacqua di 52 cm) mentre tra la parte superiore della cornice e la parte inferiore degli scaldabagni si ha uno spazio di 12,5 cm di altezza. Grazie ai flessibili è possibile una certa tolleranza nelle misure.
  • 7. DOPO aver effettuato i fori, fissare prima uno e poi l’altro scaldabagno a muro, utilizzando gli appositi tasselli contenuti nell’imballo di ciascun apparecchio.
  • 8. CON L’AUSILIO della livella, verificare che gli scaldabagni siano in squadro.
  • 9. APPLICARE il nastro PTFE (Teflon) su tutti i raccordi.
  • 10. PROCEDERE al serraggio di tutti i componenti. Questa operazione è di fondamentale importanza e propedeutica alla buona riuscita della prova di tenuta a cui va sottoposto l’impianto prima di essere messo in funzione.
  • 11. POSIZIONARE l’isolante sui circuiti idraulici, tagliandolo accuratamente in corrispondenza delle curve e richiudendolo con l’ausilio di nastro adesivo.
  • 12. TRATTANDOSI di un’applicazione da interno, occorre installare il collettore fumi (accessorio, predimensionato in base al numero di scaldabagni).
  • 13. L’INSTALLAZIONE del Modus è terminata.

L'esperienza professionale dei tecnici

img

Lorenzo Chiari,
technical manager
Rinnai Italia

“Modus Infinity Essential va installato a muro. Assicuratevi pertanto che la parete individuata per ospitarlo sia in grado di sopportarne il peso. Per installarlo bastano una persona, un tassello - peraltro fornito in dotazione – e utensili di uso comune quali trapano, matita da cantiere, metro, livella.

In base al tipo di impianto occorre opzionare separatamente gli scaldabagni Infinity a condensazione, le schede di gestione elettronica della cascata (opzionali) e, se per interno, i collettori fumi pre-dimensionati.

Il prodotto è fornito preassemblato: necessita di essere fissato in loco durante la fase di montaggio, serrando tutti i componenti. Un capitolo del manuale d’uso e installazione, dedicato alle istruzioni di montaggio, agevola ulteriormente l’esecuzione del lavoro”.