Che differenza c'è tra una caldaia e uno scaldabagno?

Lo scaldabagno produce l'acqua calda per uso sanitario, per riscaldare l'acqua della doccia, dei sanitari e del rubinetto della cucina mentre la caldaia domestica genericamente intesa, che in termini più tecnici si definisce "combinata", produce sia l'acqua calda per il bagno e per la cucina, sia quella destinata al riscaldamento ambiente (è l'apparecchio che comunemente si accende in autunno per tenere calda la nostra casa durante la stagione invernale). In base alla tipologia di impianto (per esempio se si abita in un palazzo con il riscaldamento centralizzato), alle zona geografica (al Sud fa più caldo tutto l'anno, dunque spesso l'impatto del riscaldamento è meno rilevante di quello sanitario), alle dimensioni della propria abitazione e ad altre considerazioni strutturali, insieme ad un tecnico di fiducia, l'utente sceglie se installare uno scaldabagno e un sistema di riscaldamento separati (sistema che può essere una caldaia per il solo riscaldamento o un altro tipo di impianto termico) oppure una caldaia combinata.